14 settembre 2016

yi "4k action camera" unboxing, caratteristiche e panoramica


Ciao ragazzi!

Come vi avevo anticipato nei giorni scorsi, è giunto il momento di iniziare una nuova avventura. Nel vero senso della parola: per la prima volta, infatti, metto le mani su una action cam!

Era da un bel po' di tempo che guardavo incuriosito il fenomeno delle piccole videocamere "sportive", tenendo a debita distanza la mia curiosità visto il prezzo eccessivo richiesto dai vari produttori. Poi però si è affacciato un nuovo player sul mercato: yi.

L'azienda cinese xiaoyi technology (yi) produce camere, dashcam, webcam ed altri dispositivi per la videosorveglianza che vende in partnership con la ben più famosa xiaomi. Nel corso del 2015, yi si è lanciata nel mondo delle action cam costruendo un primo modello, la yi camera, proposto ad un prezzo estremamente competitivo (meno di 100€). La yi camera è stato un successo sia in Cina che in Europa (tramite import) poiché ad un prezzo irrisorio (e condividendo design e misure delle più blasonate hero di gopro) ha permesso a tantissime persone di avvicinarsi al mondo delle action cam, altrimenti di nicchia.

A maggio 2016, yi ha mostrato un secondo modello, la yi 4K camera, che non sarebbe andato a sostituire il precedente, ma avrebbe permesso alla casa di ampliare la propria offerta.
Dopo mesi di attesa, yi sta -finalmente- sbarcando in maniera ufficiale anche in Europa, ed io ho deciso di dar fiducia al brand provando il nuovo modello.


La yi 4K camera, come anticipato, è un modello di fascia decisamente più alta rispetto alla prima action cam del 2015. E non solo per il fatto che (come si evince dal nome) essa sia in grado di registrare video in UHD.

Di seguito trovate tutte le caratteristiche:
  • Peso: 88g
  • Dimensioni: 65 x 42 x 30 mm
  • SoC: Ambarella A9SE un dual-core a 800 MHz, ARM Cortex-A9 con DSP ad alte performance ed ISP con sottosistema a 32 megapixels
  • Camera: Sony IMX377, 1/2.3", CMOS con Exmor R e lenti con apertura F2.8, angolo di visione da 155°, 7G, e focale 2.68 mm, Auto Low Light e correzione della distorsione di immagine dovuta dal sensore wide-angle
  • Video: 4K (30/25fps), 2.5K (30/25fps), 1440p (60/50/30/25fps), 1080p (120/100/60/50/30/25fps), 960p (120/100/60/50fps), 720p (240/200fps) e 480p (240/200fps), per tutte è disponibile l'ultra wide ed i video vengono catturati con codec H.264 in formato .mp4
  • Modalità video: Time Lapse (4K 16:9, 2.5K 4:3 @ 30/25fps), Slow Motion (720p @ 60/120/240fps e Rate 2/4/8), Video + Photo (1080p @ 60/50/30/25fps, 1440p @ 30/25fps, 2.5K @ 30/25fps), Loop (lunghezza: 5/20/60/120 min)
  • Foto: 12 (ultra wide), 8 (ultra wide), 7 (ultra wide), 7 (medium), 5 (medium) megapixels
  • Modalità foto: Timer, Burst, Shutter
  • Configurazioni: ISO, EV, Metering, WB, Video Quality
  • Display: LCD touchscreen da 2.19" (640 x 360 pixel, 330PPI), luminosità 250cd/m², 30fps, 160° FOV, 16:9
  • Memoria: non inclusa in confezione, supporto per MicroSDHC o SDXC da 16-128GB (FAT32)
  • Microfoni: due 360° omni-directional
  • Speaker: integrato
  • Batteria: 3.85V, 1400/1430mAh, 5.39/5.51Wh ai polimeri di litio, fino a 2h di video in 4K a 30fps
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n dual-band (5/2.4GHz), Bluetooth 4.0LE e microUSB 2.0 per ricarica batteria o connessione PC/TV, connettore per treppiede da 1/4"
  • Sensore: giroscopio a 6 assi (utilizzato anche per stabilizzare elettronicamente le registrazioni video in 2.5K @ 30fps, 1080p @ 60/50/30/25fps, 960p @ 60/50fps)
  • Altro: funziona con temperature tra 0 e 45° (-20 e 140° come memoria) ed umidità tra 15 e 90%FH, LED di notifica a tre colori e LED di stato, Photo + Video Playback direttamente dalla camera
  • Colori: Night Black / Pearl White / Rose Gold
  • Prezzo: 269€, 309€ il kit

La camera gode di un display touchscreen, assente nella variante del 2015, che permette di operare e, soprattutto, vedere cosa stiamo registrando o fotografando ben prima di iniziare la cattura. Tale caratteristica è assente in gran parte dei dispositivi concorrenti, ben più costosi della yi 4K.
Il processore impiegato è ad oggi tra i più potenti nel mondo delle action cam, e dovrebbe garantire registrazioni e scatti affidabili anche alle più alte risoluzioni.
Infine, le lenti utilizzate sono prodotte da sony e sono -anche in questo caso- tra le migliori presenti nel settore.

Ovviamente l'hardware non è tutto, anche il software è importante e l'esperienza d'uso della cam è legata quanto alla UI del sistema di controllo sulla camera stessa, quanto all'applicazione companion che può essere installata su un dispositivo Android od iOS.


operare con la camera è davvero semplice: tutta la UI è minimal,
semplice e ben organizzata;
le modalità di scatto sono raggruppate in un menu dedicato


le impostazioni generali e quelle relative alla funzione in uso


la UI si muove a gesti: con uno swipe laterale si passa dalla
modalità foto a quella video, e con uno swipe dall'alto al basso
si attiva il menu di accesso rapido ad alcune funzionalità


la companion app si collega alla camera via Wi-Fi Direct



l'app si scarica dal Play Store o dall'App Store ed è suddivisa in 5 aree;
permette di condividere i nostri scatti su una sorta di social network di yi
in cui è anche possibile cercare foto/video o utenti;
c'è la galleria con gli scatti recuperati dalla camera ed un'area privata
in cui configurare il nostro account


Dall'applicazione è possibile controllare la camera, avviare la registrazione o scattare foto, e grazie alla connessione Wi-Fi Direct è possibile scaricare velocemente foto e video sul telefono ed anche operare fino a 90 metri di distanza.

Evito comunque di dilungarmi troppo perché ho pubblicato sul mio canale YouTube un video molto dettagliato in cui mostro il funzionamento della camera e della companion app, e lo trovate linkato in fondo all'articolo.


 

Il modello in mio possesso è quello internazionale e venduto nel kit che comprende anche il selfie stick ed il telecomando per l'attivazione dello scatto da remoto. Anche in questo caso rimando al video per un'analisi più approfondita, ma posso anticiparvi che tali accessori sono costruiti con cura e con materiali non economici. Mi riservo comunque qualche giorno di utilizzo prima di giudicarne la qualità e l'utilità.

In aggiunta al kit ufficiale ho a disposizione qualche accessorio non ufficiale aggiuntivo: un caricatore esterno con due batterie di ricambio, ed uno di quei mega pack con all'interno un marasma di accessori di supporto. Non sto a ripeterlo nuovamente: nel video trovate maggiori dettagli su tutti questi accessori e anche in questo caso mi riservo qualche giorno di prova prima di giudicarne qualità ed utilità.

 


La camera esteticamente è davvero carina, leggera e compatta e sembra davvero un ottimo prodotto. Nei prossimi giorni la metterò sotto torchio per capire che cosa è in grado di fare.

Nel frattempo vi lascio al luuungoo video che ho pubblicato su YouTube:



Bene, non mi resta che salutarvi: ci sentiamo presto con la recensione finale della yi 4K camera e di tutti gli accessori.

Ciao!


Nota
Questo articolo fa parte di una recensione completa.

Leggi anche le altre puntate della serie:
Nota
Questo articolo fa parte di una recensione completa.

Leggi anche le altre puntate della serie: